Gianmarco Roccagli

Gianmarco Roccagli
14-29 gennaio 2006

Fare pittura significa fare contemporaneamente un discorso sulla pittura, assumere consapevolezza metalinguistica degli strumenti impiegati e dello scollamento inevitabile che si stabilisce tra i due momenti dell’operazione. […] Sul versante della Nuova Pittura il procedimento ridà valore al gesto più analitico e controllato della mano […]. Si pone, a questo punto, il problema dei rapporti tra l’idea, l’esecuzione e l’opera: problema centrale nella riflessione e nella pratica artistica d’oggi.

Filiberto Menna, La linea analitica dell’arte moderna, Einaudi, Torino 1973.

 Proviamo a metterci di fronte a un lavoro di Giammarco Roccagli – magari proprio a uno di quelli più recenti, in cui la misura dei cerchi si ingrandisce e la frequenza loro si fa più lenta e scandita – e a concedere al nostro occhio un tempo un po’ più lungo di quello che solitamente accordiamo alla visione, soprattutto di un’opera d’arte. Leggi tutto “Gianmarco Roccagli”