Francesca Costa

Francesca Costa

DonnAmante

Elisir d’amore

Un dolce canto d’amor s’adagia
su onde del cuor e i sensi fremono
al lume dell’anima  nasce l’incanto
gesti suadenti su figure roventi.

S’alzano i brividi in turbinio
a sconvolger l’animo estasiato
Cristalli d’aria s’arrampicano
sul cuore in melodico arpeggio
permea di rossi papaveri i sensi
l’elisir d’un incendio amoroso.

Ovunque la tua brace esonda
m’ustioni di panna il midollo
briciole di pelle in lieta sarabanda
nella gioiosa magia d’un fato stellato!

 

L’anima in versi di Francesca Costa

La poesia ha oggi vie nuove, canali nuovi. Non è pensabile che la comunicazione in tutti i campi sia stata sconvolta dall’avvento di Internet e la poesia mantenga solo vie antiche. Voglio essere preciso: io credo che la poesia mantenga soprattutto vie antiche, perché sono le vie sotterranee dell’animo e passano per qualche strana coincidenza attraverso carta, sillabe, suoni, fratture di senso, sospensioni, in un rapporto difficile e intimo fra un poeta e un lettore, meglio se uno all’oscuro dell’altro. Ma niente impedisce che la sua forza trovi rivoli nuovi, vie di espansione inedite. La poesia di Francesca va pensata come un colloquio notturno con un popolo di lettori assenti-presenti, un dialogo in simultanea che brucia i tempi lenti del fare versi. Sono i tempi nuovi di Internet, dei blog, al limite della chat. Francesca ha iniziato a scrivere per gioco in un sito, si è data come sempre avviene uno pseudonimo che significativamente suonava Raggioluminoso e per qualche anno è andata avanti così, popolando la sua pagina di emozioni, lanciando messaggi ed emozioni in quel contorto sentiero che va dalla tastiera al web al monitor di tanti altri, simultanei ma remoti. Il popolo dei lettori coi mesi si è ampliato, per qualcuno è diventato un appuntamento importante quello serale con l’emozione di Raggioluminoso, la sorpresa di una provocazione, di un brivido nuovo vissuto di riflesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *