Massimiliana Sonego

Massimiliana Sonego
02-23 dicembre 2011

sonego
sonego

Del Silenzio e altri misfatti.
testo critico di Alessandra Santin

 Massimiliana Sonego parte dai silenzi, dalle loro forme, dai colori di alcuni oggetti che hanno segnato la sua vita: un carillon, la tenda inglese, una ciotola bianca, quel tavolino, il profilo della madre, la luce riflessa, il vuoto dietro la finestra, la domanda della stanza chiusa. Leggi

Giuseppe Nicoletti

Giuseppe Nicoletti
08-22 ottobre 2011

nicoletti
nicoletti

Frammenti di geometrie

[La prospettiva] non significò soltanto un’elevazione dell’arte a «scienza»: l’impressione visiva soggettiva era stata razionalizzata a tal punto che poteva costituire il fondamento per la costruzione di un mondo empirico saldamente fondato eppure, in senso pienamente moderno, «infinito» […]. Era stato così realizzato il passaggio dallo spazio psicofisiologico allo spazio matematico: in altre parole, un’obiettivazione della soggettività 

Erwin Panofsky, La prospettiva come forma simbolica, Milano 2007

 

I recenti lavori di Giuseppe Nicoletti rappresentano lo sviluppo della fase immediatamente precedente, le Geometrie rivelate, titolo collettivo di opere che datano a partire dal 2007, e che a loro volta si innestano su una sequenza di fasi in cui il tema portante è il “muro”. Leggi

Rinaldo Fantin

Rinaldo Fantin
16- aprile 2011

Lo slancio e la cura
la pittura di Rinaldo Fantin e Gian Franco Ronzoni

La polarità che abbiamo voluto vedere in questa proposta di “coppia” pittorica è polarità che attiene al gesto, al momento generativo dell’azione pittorica, a volerla dire in altri termini al modo in cui l’artista si pone di fronte alla tela, in cui gestisce i colori, le linee. Leggi

Giancarlo Ronzoni

Giancarlo Ronzoni
16-30 aprile 2011

ronzoni
ronzoni

Lo slancio e la cura
la pittura di Rinaldo Fantin e Gian Franco Ronzoni

La polarità che abbiamo voluto vedere in questa proposta di “coppia” pittorica è polarità che attiene al gesto, al momento generativo dell’azione pittorica, a volerla dire in altri termini al modo in cui l’artista si pone di fronte alla tela, in cui gestisce i colori, le linee. Leggi

Stefano Bonacorsi

Stefano Bonacorsi
12-26 marzo 2011

Questioni di forma
la pittura di Renato De Marco e Giancarlo Bonacorsi

Due artisti all’apparenza molto diversi, come stile, come carattere, come scelte espressive. Antitetici per alcuni versi, verrebbe da dire tanto è netto nei tagli uno, l’altro sfumato e “sporco”, tanto proiettato il primo nella modernità, l’altro attratto da un passato che si perde nella geologia. Leggi

Renato De Marco

Renato De Marco
12-26 marzo 2011

Questioni di forma
la pittura di Renato De Marco e Giancarlo Bonacorsi

Due artisti all’apparenza molto diversi, come stile, come carattere, come scelte espressive. Antitetici per alcuni versi, verrebbe da dire tanto è netto nei tagli uno, l’altro sfumato e “sporco”, tanto proiettato il primo nella modernità, l’altro attratto da un passato che si perde nella geologia. Leggi